Psicologia clinica

L’impossibilità di concepimento per coppie in età fertile e con relazioni sessuali è un problema sempre più frequente nella popolazione. La mancanza di figli non solo genera ansietà, ma condizione significativamente anche la relazione della coppia.

Sappiamo che chiunque voglia realizzare un sogno e ha difficoltà nel farlo, passa momenti difficili, prima o poi. Molte coppie che visitano la nostra clinica ci parlano spesso di sconforto, tentazione di gettare la spugna, pessimismo, tristezza e nervosismo. Ciò si deve al lungo periodo transcorso in una situazione difficile e incerta, che non sanno se e quando avrà fine. Per questo, la priorità per la clinica InVitam è il benessere emotivo della coppia, poiché siamo coscienti dell’enorme desiderio che hanno di diventare genitori e il peso fisico e psicologico che provoca loro la sterilità e l’infertilità se non vengono ben gestite.

La sterilità colpisce una coppia su dieci, ma se ne parla raramente, visto che la grande maggioranza lo considera un tema molto intimo. Pertanto quando appaiono problemi riproduttivi è normale sentirsi disorientati e non sapere che direzione seguire. Ognuno di noi affronta in modo diverso questa situazione: anche se è abituale vivere un momento di shock in cui la coppia rimanere incredula quando scopre la diagnosi circa le difficoltà riproduttive, spesso segue un periodo di negazione, nel quale non si accetta quanto sta succedendo, si dubita della diagnosi medica e si cercano altre opinioni più positive. Sono frequenti i sentimenti di colpa nel tentativo di identificare la causa della propria sterilità.

La sintomatologia ansiosa appare molto spesso in tali casi, poiché la sterilità è una situazione nuova, in cui il paziente non sempre ha la soluzione a portata di mano. Spesso sono anche presenti sentimenti depressivi, come la tristezza intensa che sentiamo per la impossibilità di diventare genitori senza aiuto esterno. I nostri pazienti ci parlano anche di una sensazione di disperazione, rabbia e solitudine, che li sommergono in una tempesta di emozioni negative, dalle quali è spesso difficile fuggire. Per cercare di evitare tutto ciò, Invitam ti offre informazioni chiare e dettagliate, tecnologie avanzate, un personale straordinario, ma anche la possibilità di ricevere un supporto psicologico per riuscire a trasformare questo duro percorso in un’opportunità di crescita personale, di unione della coppia e di preparazione per l’arrivo del figlio che tanto desiderate.

Sesso e sterilità

L’inizio di un trattamento di fertilità condizionerà senza dubbio le nostre relazioni sessuali. Il sesso assume un significato nuovo, non essendo più un momento di piacere, ma si trasforma in un mezzo per raggiungere un fine. Ciò ci ricorda la nostra difficoltà di procreare dopo ogni relazione sessuale senza concepimento. Per questo, spesso si evita di avere relazioni sessuali con penetrazione, queste possono diventano dolorose e scomparse il desiderio sessuale.

Il reparto di psicologia di InVitam ti raccomanda di seguire questi consigli affinché la sterilità non condizioni le tue relazioni sessuali:

  • I giorni in cui ti indicano di evitare le relazioni coitali non significa che non si può fare sesso. Esplora e scopri nuove forme di soddisfazione sessuali senza penetrazione.
  • Al contrario, quando ti prescrivono delle relazioni sessuali con penetrazione, crea un ambiente propizio per l’incontro amoroso. Anche se la data dell’incontro è stata fissata, sicuramente riuscirai a trovare il modo di soprendere il/la partner, per esempio cambiando l’ora o il luogo dove farlo, utilizzando magari certi oggetti sessuali o provando nuove posizione e tecniche.
  • Utilizza l’immaginazione per raggiungere lo stato d’animo adeguato per avere relazioni sessuali. Ricorda che l’uomo non deve sentirsi come un “distributore automatico di sperma” e la donna non deve considerarsi come una “portatrice di ovuli”.
  • Non avere sensi di colpa il giorno in cui, nonostante sia prevista la penetrazione, non è possibile effettuarla, per circostanza esterne, fisiche o emotive. Non ti preoccupare. L’importante è continuare a provarci.
  • Sviluppa la tua intimità anche in modo non sessuale. Dedica tempo al partner, commentando le sue paure e scoprendo di più sull’altro.

Cura il tuo aspetto fisico. Non dimenticarti di far sentire speciale il partner, che è la persona con cui vuoi avere un figlio. Non permettere quindi che il tentativo disperato di averne uno distrugga il motivo per cui vuoi diventare genitore.

Contattaci

© 2015 Tutti i diritti riservati | Avviso legale