Prima visita: sterilità o infertilità

Nella prima presa di contatto, si analizza il problema e, secondo il parere medico, si richiederanno gli esami necessari per entrambi i membri della coppia. Questi esami sono imprescindibili per determinare dove si trova l’alterazione. Tra le principali analisi, troviamo:

  • Spermiogramma (per l’uomo). Ci dà informazioni circa la qualità seminale.
  • Analisi ormonali (normalmente per la donna, ma in qualche caso è necessario anche per l’uomo). Questo esame indica lo stato funzionale delle ovaie.
  • Isterosalpingografia. È una radiografia della zona pelvica che ci permette vedere se le salpingi sono ostruite.
  • Analisi di malattie di trasmissione sessuale (per entrambi i membri della coppia).
  • Cariotipo (per entrambi i membri della coppia). Ci permetterà di escludere malattie genetiche.

Se hai già realizzato qualche tipo di esame è importante far vedere i risultati allo specialista incaricato del tuo trattamento, per evitare di ripeterli senza bisogno. Esistono altri esami diagnostici che non si effettuano normalmente, ma in qualche caso possono essere utili per una diagnosi accurata. Una volta ottenuti tutti i risultati di queste analisi, fisseremo una seconda visita per spiegarteli e decidere che strategia adottare. È in questo momento che ti proporremo un trattamento dettagliato

Diagnosi

Una volta terminati gli esami di entrambi i membri della coppia, i medici e gli embriologi del nostro centro potranno formulare una diagnosi corretta e successivamente decidere il trattamento più adeguato. Ogni caso è diverso. Per sceglierlo, bisognerà studiare la causa della sterilità, insieme all’età e al tempo trascorso cercando di raggiungere la gravidanza. Le tecniche più usate sono:

  • Coito programmato.
  • Inseminazione artificiale.
  • Riproduzione assistita (FIVET-ICSI).
  • Donazione di ovuli.
  • Donazioni di seme.

Contattaci

© 2015 Tutti i diritti riservati | Avviso legale